Annunci
Confessioni Audit Eterodossie Satire, CRISIS, Diritti sociali diritti umani, Eventi manifestazioni iniziative, Italia, Lavoro economia società, Politica

“Al netto e al lordo”: sull’esito delle elezioni regionali in Sicilia e a Ostia

Al netto dell’astensione (oltre il 50% in Sicilia, oltre il 60% nel grande municipio di Ostia), la giornata elettorale di domenica 5 novembre ci pone di fronte, come già accaduto in precedenti tornate amministrative, al quadro effettivo della situazione politica nazionale.

Un quadro più volte confermato e altrettante volte ignorato.

Non sappiamo come andrà questa volta. La questione, come sempre, è l’interpretazione del voto.

La maggioranza dei commenti verte sulla –oggettiva- sconfitta di Renzi e sulla riemersione del polo di destra a guida multipla che si contrappone ormai all’altro polo, costituito non più dal PD, ma dal M5S, primo partito in Sicilia e al ballottaggio ad Ostia.

La sconfitta del PD viene addebitata dalla sua leadership alle scissioni a sinistra; qualcun altro, un po’ più consapevole, al fatto che si è chiusa anche in Italia, la fase che in Gran Bretagna, per capirci, si era chiusa con la fine di Tony Blair. Le “fasi” arrivano sempre con un attimo di ritardo dalle nostre parti…in contemporanea con l’emergere di un altro labourista, di nome Corbyn.

Scandagliando un po’ nel vuoto (pardon, nel voto), sembra che, come già era accaduto a Roma, consistenti fette di elettorato di sinistra si siano spostate sul M5S e questo è anche naturale quando si tratta di contendere alla multiforme e inquietante destra la guida di una regione o di una città.

Ma è anche naturale se si tiene in considerazione la scarsa credibilità del centro sinistra – sconfitto pesantemente al Referendum del 4 dicembre del 2016 – o della presunta, quanto inafferrabile alternativa a sinistra del PD, che, con tutta la buona volontà di chi, come me, vi è (ancora per poco) sentimentalmente legato, non offre, al momento, alcuna sensibile concreta prospettiva di alternativa, dilaniata com’è tra letture del mondo e del futuro decisamente differenti, contraddittorie, distanti e difficili da ricomporre se non per via di sbarramento elettorale. Cosa che amplifica ulteriormente la sua scarsa credibilità.

Il quadro che ci è di fronte e che appare oggi, credo, con lampante evidenza, è lo stesso quadro che ci stava di fronte anni fa. Anzi, in alcuni momenti di attraversamento dei questa crisi decennale ed epocale che non accenna a ridursi, era stato anche più chiaro. Ma si sa che gli spettri devono essere allontanati finchè si può e ciò è quello che è avvenuto in questi anni, nel PD (grazie anche all’invenzione di Renzi, ma anche ben prima di lui) e purtroppo, io credo, anche in molte delle forze che oggi si propongono come polo alternativo a sinistra del PD: lo spettro era costituito ed è costituito dalla condizione del digiuno, che, come dice un intellettuale intelligente di destra (Buttafuoco, guarda chi ci tocca citare), il sazio – a meno di uno spossante sforzo delle meningi – non sa e non può comprendere, a prescindere, aggiungo io, se sia un sazio di destra, di centro o di sinistra.

Quanto appunto a questa sinistra-sinistra, purtroppo in alcuni ambiti irreparabilmente impellicciata, stando a quest’ultimo responso elettorale, non appare in particolare sintonia né con la penuria, né con il freddo che in questo inverno attanaglierà i 5 milioni di italiani in povertà assoluta e gli altri 15 milioni in povertà relativa (che insieme fanno il 30 e passa per cento della popolazione totale).

Questo 30% non li vota, piuttosto che votarli si astiene. Bisognerà farsene una ragione ?

Ecco dunque: al netto dell’astensione, il quadro è ormai chiaro. Al lordo dell’astensione, invece, il quadro è più che limpido.

Se ci fosse una forza politica, un movimento, un gruppo di persone, (un’avanguardia, si diceva una volta), in grado di interpretare correttamente questo quadro – cioè semplicemente di vederlo – , forse, interventi esterni a parte, conquisterebbe il Parlamento nel prossimo marzo.

Dice: ma come si fa ?

Basterebbe aprire gli occhi, cioè togliersi la pelliccia e digiunare una settimana.

E vedere l’effetto che fa.

 

R.R.

Annunci

Discussione

Un pensiero su ““Al netto e al lordo”: sull’esito delle elezioni regionali in Sicilia e a Ostia

  1. UNA MUTAZIONE DA PAESE IN AFFANNO A PAESE IN PROGRESSO ?
    Per allontanare la povertà ! Per passare il potere dai malavitosi ad Italiani progressisti/efficienti (ancora da formare)…
    Testimonianza proposta

    Mutare il Paese in affanno (da decenni) in un Paese civile ? Possibile, ma solo con testimonianze ed idee provenienti dall’estero….. Senza ragionare da Europei si puo’ far funzione un sistema, che fu creato per soddisfare le voglie di malavitosi ?
    La verità sociale ….spiacevole : qualcuno vi ha rubato diritti e futuro. Perché è necess. stare in guardia ? Perché la società ital. sta slittando su un piano surreale…? Realismo ? Sparito in ambito sociale ! Non lo dice Ulrico, lo scrisse Barzini nel ’65 ! (Su richesta la citazione). Doppia realtà sociale : quella che è nascosta e quella che si racconta….
    Per avere certezza del Diritto, occupazione, servizi di qualità ai cittadini, per stoppare le emergenze frequenti, quali misure urgenti sono necessarie ? (notar la risposta)
    Liberarsi degli imbrogli, corruzioni, incertezze, con quale programma ? Necessario divenire veri Europei ! Gestire il Paese all’italiana non funziona, perché ? (notar risp.)
    Quali i fattori negativi che straziano la società italiana da almeno 12 anni ?
    Come arrestare gli Sprechi infiniti della gestione pubblica, generatori di tasse, per poter destinare i risparmi a servizi efficienti e alla realizzazione (vera, non finta) dei Diritti per ogni Italiano ? ? (not. risp.)
    Recessione accesa da un coacervo di fattori negativi. Quali essi sono ?
    Mentre gli Italiani si divertono a discutere o litigare su destra e sinistra (in pratica su chi prende il potere), come han fatto i politici per scassare il sistema Italia ?
    Tutti i nodi negativi creati da almeno 30 anni di vita sociale calamitosa, vengono al pettine. Perché cio’ non succede nei Paesi a Nord delle Alpi ? (not. risp.)
    Quali sono i vizietti di nascita di cui occorre liberarsi per poter avere Progresso, certezza del Diritto e Sviluppo ? Come si creano le condizioni per poter costruire una “open society”, che è la condizione necessaria per avere una economia florida ? (in pratica, come si fa a copiare i Tedeschi o i Brits ?).
    Per quali motivi negli ultimi 12 anni è divenuto visibile il deragliamento di una società e nessuno lo ha arrestato ? Ci sono “colpevoli sociali” oppure è il Maligno che ci perseguita ? Nei prossimi anni il deragliamento continuerà perché la Commedia dell’Arte Politica continua, con divertimento dei sudditi (ve lo dice chi scappo’ dall’Italia inizi anni ’80). Allora, come invertire la tendenza ? La prima cosa da fare, se mettiamo occhiali europei, è ricominciare da capo (possibile !), questa volta non all’italiana !
    Il M5S ha dei begli obiettivi. Perché le difficoltà a raggiungerli ? Perché rischia farsi mettere nel sacco dalla banda di malaffaristi che litiga in parlamento per spartire il bottino ? Perché degli SPRECHI (che sono forse il 1° o secondo prodotto nazionale), non si parla mai ? La valutazione di essi, fatta da un esperto/Cottarelli ? sta nel cassetto di Renzi o di Gentiloni ? ? Perché il partito “Uomo Qualunque”, aveva stessi obiettivi del M5S, non li realizzo ? ?
    Strumenti che permettono ad una società di progredire, quali sono ?
    Se è vero che il livello mentale degli Italiani è sceso in basso (classifiche internazionali su richiesta), come si fa a invertire la tendenza ? Quali sono gli strumenti necessari per avere un’economia florida ?
    Cosa è la coscienza sociale nei Paesi europei a Nord ? A che serve e dove si puo’ comprare ?
    Lo stato governa l’Italia, lo dicono i politici. E’ vero, oppure ci sono combriccole che operano di nascosto, fregando i cittadini ? Perché De Gasperi disse che “il parlamento it. è un circo” ? Perché Prezzolini scrisse che gli “Italiani sono un gregge di pecore anarchiche” ? Perché Churcill disse “Gli Italiani han bisogno di dittatura !
    Le diagnosi oneste sulla società italiana furono fatte da : Dante, Guicciardini, Nitti, Pasolini ed altri. Queste diagnosi (invio su richiesta) non sono servite per rimettere insiemi i cocci di un popolo confuso, calpestato, stracciato, che non cerca neanche di costruirsi un destino. Perché ? ? Cosa avremmo dovuto fare e non abbiamo fatto ? Normale per un popolo non avere ambizioni di futuro, o è solo cosa italiana e greca ?
    Come capire il perché del deragliamento italiano ? Peyrefitte scrisse : “Non c’é sviluppo e sottosviluppo. Ci sono comportamenti che impediscono e comportamenti che favoriscono lo Sviluppo. Essi sono inegualmente diffusi nelle diverse società…” (“Comportamenti italiani” : doc. su richiesta).

    Dove sta la élite italiana positiva, che dovrebbe promuovere il Progresso dello stato ? Esiste il “senso dello stato” ?
    Cosa l’Italia non ha capito, delle evoluzioni del mercato globalizzato ? Cosa occorre fare per divenire un Paese avanzato ? La % dei delitti impuniti in Italia è del 85 %. Perché ?
    I politici o gli imprenditori hanno fatto un’analisi delle Cause deragliamento ? Se un’analisi seria non esiste in Italia, come si fa a eliminare le Cause del menefreghismo ?

    Perchè l’Italia ha preferito pagare 100 milioni alla U.E. (multa per inquinamento in Lombardia e pianura Padana) anziché applicare una strategia vincente per abbassare l’inquinamento, che è 3 volte + alto del limite europeo ? E gli altri 80 mil. di multe aggiuntive sono state pagate per quali mancanze o imbrogli ?
    Come mai la coscienza sociale, la solidarietà, sono chimere ? Quanto tempo manca per scendere al livello 3° Mondo ? Perché molti politici italiani sono considerati non credibili a Bruxelles ? : il Kaos sta per arrivare ? Ce lo siamo meritato !

    La società che regaliamo ai nostri figli, sarà una fortuna o una sventura ? Se resta cosi, la risposta è chiara !
    Ulrico Reali

    Mi piace

    Pubblicato da ulrico reali | 08/11/2017, 12:05

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Annunci

Sostieni CAMBIAILMONDO

Dai un contributo (anche piccolo !) a CAMBIAILMONDO

Per donare vai su www.filef.info e clicca sull'icona "DONATE" nella colonna a destra in alto. La pagina Paypal è: filefit@gmail.com

Restituire la sovranità agli elettori: firma la petizione

Inserisci la tua e-mail e clicca sul pulsante Cambiailmondo per ricevere le news

Segui assieme ad altri 1.403 follower

LINK consigliati

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Blog Stats

  • 757,647 hits

ARCHIVIO

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: