Annunci
Africa, America, Asia, Europa, Geopolitica Conflitti Pace, Italia, Lavoro economia società, Politica, Scienza e Tecnologia

Pillole economiche dal mondo (9)

di Tonino D’Orazio

1230 treni merci sono partiti per l’Europa, dal 2016, dalla capitale cinese della regione autonoma del Xinjiang, Urumqi. Solo quest’anno ne sono già partiti 384, in aumento del 92%. Sono treni merci con più di 50 vagoni e stanno già creando problemi al trasporto marittimo da e per l’Europa poiché liberano grandi quantità di merci sulle linee marittime. E’ già iniziato, via ferrovia, il progetto della “Nuova via della Seta”, con conseguenze reali per la politica d’indipendenza cinese visto che passando su terra, ferrovia e … Russia si copre da un eventuale blocco americano. L’Europa è il più grande mercato per la Cina. Ad oggi, il centro trasporti di Urumqi ha inaugurato ferrovie per 24 grandi città di 17 paesi d’Europa e Asia centrale. (Agenzia Xinhua)

La dedollarizzazione continua. Gli investimenti cinesi in Russia aumentano costantemente ed è una tendenza geometrica perché la Cina ha interesse a sviluppare commercialmente e politicamente questo immenso continente “euroasiatico” dove risiede la maggior parte della popolazione e delle ricchezze mondiali, in modo da marginalizzare sempre più il continente nord-americano. Da non dimenticare che in America centrale, la costruzione strategica del canale cinese concorrente di quello di Panama avanza anche se con molte difficoltà.  Non dovremo stupirci di una eventuale rivoluzione arancione in Nicaragua con un po’ di morti. Durante la 22° edizione del Forum Economico Internazionale di S. Pietroburgo (fine maggio corrente), e secondo il rapporto di EY (Ernst&Young), nel 2017, gli stranieri hanno investito in Russia 238 nuovi progetti (+16%), e per la prima volta la Cina ha superato la Germania (quella delle sanzioni …).

Italia-Europa. (AFP). Per accedere al potere è stato chiesto da Mattarella, cioè dalla troika di Bruxelles e in modo garibaldino, al M5S e alla Lega di confermare l’appartenenza dell’Italia alla zona euro. Che ci vuole? L’euro sarà irreversibile, ma tutte le persone serie sanno che non funziona proprio. Tanto che diranno sì all’euro e poi spenderanno 10 volte più di quello che guadagnano. Attività che non ha mai posto veramente problemi, sia a noi, sia ai francesi e sia agli spagnoli. Finirà che saranno proprio i tedeschi a ridarci la libertà, a noi e a qualcun altro, non senza qualche invettiva.

In Francia, (solo?). Penurie e rischi. I Cinesi stanno acquistando per il loro paese tutto il burro possibile lasciando i francesi in grande difficoltà. Per questo prodotto alimentare di base anche i Brasiliani stanno racimolando il possibile in Francia e Germania. Penuria di latte in polvere. I Cinesi hanno istallato parecchie fabbriche per spedire il latte in polvere ai loro bebé in patria. Si può aggiungere una penuria anche del vino rosé vista la stragrande quantità spedita in Cina. Meno male che da noi (fatto salvo il cerasuolo abruzzese) questo vino non è così pregiato, prodotto e consumato. Penuria di terre agricole. Oltre agli acquisti fenomenali di terre africane e sud americane, (anche Canada e Australia), i cinesi riescono ad acquisirle anche in Francia, acquistando il 99,9% delle grandi imprese agricole. Le esportazioni di querce francesi verso la Cina sono aumentate del 35% e le segherie rischiano di non avere più querce a disposizione. In Francia ve ne sono 550 e impiegano circa 26.000 persone. Ah, la mondializzazione! In Francia gran parte dei parquet in quercia francese sono fabbricati in Cina. La furbizia mondiale sta nell’acquisto di beni immobili con il dollaro carta straccia che posseggono. Il protezionismo è una brutta parola sia in entrata sia in uscita, ma i Cinesi, per esempio per le loro “terre rare”, utilizzano una quota massima in uscita. Per esempio.

Il Libano e la Russia (ma anche la Turchia) hanno deciso di utilizzare le rispettive monete negli scambi commerciali dei loro paesi, anche se le quotazioni di riferimento rimangono fissate sul dollaro, perché l’euro purtroppo non è stabile, oltre al fatto che il suo valore, e le sue variazioni,  lo decidono di volta in volta le banche americane, a secondo dei loro interessi. E’ una storia che sta diventando ricorrente. Più gli Usa allargano le loro sanzioni cosiddette extraterritoriali (negando l’utilizzo del dollaro), più i paesi che possono commerciare tra loro senza il dollaro lo fanno. Il problema sta diventando identico per i paesi europei in merito alle “sanzioni” decise dagli americani secondo i loro interessi o dei loro amici. Vedi, e vedrai, l’Iran. (Sputnik News 6/6/2018). L’UE utilizzerà l’euro o il rublo?

Spagna. Maggioranza di governo alle donne. Bene. Ma se si deve continuare le politiche di austerità della troika di Bruxelles, non significa proprio nulla. Una politica negativa governata al maschile o al femminile rimane una politica negativa. La ministra dell’economia e delle finanze è stata inviata direttamente dalla Commissione di Bruxelles. Una volpe della troika a controllo del pollaio. Economista e avvocato, Nadia Calviño, è diventata ministra dopo aver lavorato per 8 anni al servizio della Commissione Europea e dal 2014, con la funzione di Direttrice generale dei bilanci, con l’incarico della programmazione dei bilanci, l’elaborazione dei bilanci annuali contabili e finanziari. Nulla di politico, qui si fanno solo conti. Evidentemente i mercati non sono panicati con questo cambio di governo, e si capisce, ma solo per le ripercussioni della questione italiana. Nulla di nuovo dalla Spagna socialista, ovviamente non per la giusta immagine e sicuramente competenza delle donne, almeno fino alle prossime elezioni per il Parlamento europeo.

La Svezia mobilita 22.000 riservisti per il giorno della festa nazionale. Che succede? La Svezia è un paese che da due secoli non è mai stato invaso. Le manovre, dopo quarant’anni, impegneranno 40 battaglioni su tutto il territorio, in appoggio all’esercito di professione. La società svedese si sta velocemente rimilitarizzando. I dirigenti svedesi citano continuamente la Russia per giustificare l’ammodernamento del riarmo, il ristabilimento del servizio militare e il dispiego recente di un reggimento sull’isola di Gotland, avamposto svedese sul mare Baltico. Il governo svedese, di destra, ha stampato 5 milioni di libretti di 20 pagine “In caso di crisi o di guerra”, dove si spiega alla popolazione le minacce possibili: guerra, attentati, cyber attacchi, incidenti gravi, catastrofe naturali e tutte le altre precauzioni da prender per prepararvisi e tenersi pronti, cioè cosa conservare (stock), dove trovare rifugio ecc …  (AFP, 6 giugno)

OPA (Offerta Pubblica d’Acquisto) di China Three Gorges sul gruppo EDP (Energias de Portugal). Il Consiglio di amministrazione del gruppo ha chiesto ai suoi azionari di non vendere le loro azioni, ritenendo l’offerta troppo bassa e sottovalutata. L’offerta, per 9 miliardi di euro, porta anche sulla efficientissima e prosperosa filiale per le energie rinnovabili EDP Renovaveis. Il gruppo portoghese ha spiegato che il prezzo dell’offerta non riflette in maniera adeguata il valore dell’azione e il prezzo è troppo basso, “tenuto conto della pratica perseguita nel mercato europeo dei servizi di utilità pubblica”. (AFP. 9 giugno). E’ il veleno nella coda. Perché un cittadino possessore di azioni EDP, in un libero mercato mondiale sostenuto dall’ideologia rampante delle privatizzazioni dei servizi pubblici indispensabili, ora non dovrebbe fare soldi e speculare con le sue azioni? Se si pensa che sia di utilità pubblica si rimetta il gruppo nelle mani dei beni comuni indispensabili gestiti dallo Stato.

 

 

(11  giugno 2018)

Annunci

Discussione

Un pensiero su “Pillole economiche dal mondo (9)

  1. Da non perdere queste pillole. Grazie…

    Mi piace

    Pubblicato da Augusto | 15/06/2018, 02:31

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Annunci

Sostieni CAMBIAILMONDO

Dai un contributo (anche piccolo !) a CAMBIAILMONDO

Per donare vai su www.filef.info e clicca sull'icona "DONATE" nella colonna a destra in alto. La pagina Paypal è: filefit@gmail.com

Puliamo il mondo 2018

Restituire la sovranità agli elettori: firma la petizione

Inserisci la tua e-mail e clicca sul pulsante Cambiailmondo per ricevere le news

Segui assieme ad altri 1.485 follower

LINK consigliati

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Blog Stats

  • 811.199 hits

ARCHIVIO

5 Maggio 2018: 200° KARL MARX

Karl Marx

I dieci giorni che sconvolsero il mondo

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: