Annunci
America, CRISIS, Diritti sociali diritti umani, Europa, Geopolitica Conflitti Pace, Politica

Gas di scisto: una Europa definitivamente colonizzata ?

di Tonino D’Orazio

Il riferimento è alle sanzioni contro la Russia e al diktat yankee che ci impedisce di superare le importazioni energetiche, soprattutto gas, dalla Russia, fissata al massimo al 40%. La decisione è stata presa dall’amministrazione Trump, ma semplicemente in continuità con l’amministrazione precedente Obama-Clinton nel ritenere l’Europa colonia, cortile di casa e ricca mangiatoia da proteggere contro eventuali invasori via terra.

Insomma dobbiamo acquistare e consumare, per il restante 60%, il gas americano. Non è una fake news. Anche se il ridicolo dell’ingiunzione è più che evidente, tanto che è difficile crederci. Invece, malgrado il costo triplo del gas frakkato americano rispetto a quello russo; malgrado la difficoltà di approvvigionamento (sarebbero necessarie circa mille navi-cisterna che ogni mese attraversino l’Atlantico e poi tornino vuote); malgrado le enormi infrastrutture di ricezione (a nostro carico ovviamente) da costruire; malgrado i costi complessivi e i nuovi di disastri ecologici oltre che per la cementificazione di nuovi porti che potrebbero diventare obsoleti appena tornasse un barlume di saggezza e di “riappacificazione” con la Russia “che non ci ha fatto niente”; ecc …

Ma quanto costa questo gas, (shale gas), sottoprodotto del petrolio estratto con il fracking, cioè “fratturazione idraulica delle rocce di profondità”?  “La fratturazione idraulica o fracking (dall’inglese hydrofracking) in geotecnica è lo sfruttamento della pressione di un fluido, in genere acqua (mista a sabbia e prodotti chimici), per creare e poi propagare una frattura in uno strato roccioso nel sottosuolo. (Wikipedia). In pratica è la tecnica per estrarre gas naturale e petrolio non di qualità dalle rocce di scisto in grande profondità.

Disastri ambientali? Enormi. Come enormi sono le quantità d’acqua necessaria. Fuoriuscite, incidenti, perdite e  scarico di acque reflue tossiche nei corsi d’acqua. Utilizzo di sostanze chimiche potenzialmente dannose per la salute umana e che potrebbero sicuramente contaminare le falde acquifere presenti intorno all’area di estrazione. (Solo l’80% del liquido velenoso iniettato torna a galla). Correlazioni tra bomba fracking e lievi scosse sismiche? Costi di liquefazione, trasporto e costruzione di migliaia di navi-cisterna (ma qualche politico, per lo sviluppo del nostro paese, sarà felice se ci faranno costruire le eliche, come per le famose ali dei bombardieri F-35 che, pagati, ancora non decollano); il massacro ambientale per i degassificatori necessari alla distribuzione, ecc …

Costi di produzione enormi, insostenibili (quasi tutte le ditte canadesi e statunitensi sono al limite del fallimento), non competitive e senza sbocco per il mercato. No, anzi, dimenticavo, il mercato c’è.

Se imponessimo agli europei di comprarcelo, questo gas? Sono così ubbidienti, al limite del masochismo, e lo pagherebbero anche il triplo di quello siberiano. In fondo è al massacro sociale che si stanno abituando ed anche alla perdita di miliardi di euro (e di posti di lavoro) che potrebbero essere assicurati da normali scambi commerciali con la Russia. E se gli imponessimo anche di non acquistare pannelli solari dalla Cina? E se gli imponessimo …

America First? o Europa First?

Mah! Sembra non esserci speranza; ma forse non tutto è ancora perduto.

Annunci

Discussione

Un pensiero su “Gas di scisto: una Europa definitivamente colonizzata ?

  1. Malgrado le nostre diverse diversità, questa volta hai perfettamente Ragione quanto scrivi sull’articolo.

    Mi piace

    Pubblicato da Mario Noce | 30/01/2018, 10:19

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Annunci

Sostieni CAMBIAILMONDO

Dai un contributo (anche piccolo !) a CAMBIAILMONDO

Per donare vai su www.filef.info e clicca sull'icona "DONATE" nella colonna a destra in alto. La pagina Paypal è: filefit@gmail.com

Puliamo il mondo 2018

Restituire la sovranità agli elettori: firma la petizione

Inserisci la tua e-mail e clicca sul pulsante Cambiailmondo per ricevere le news

Segui assieme ad altri 1.482 follower

LINK consigliati

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Blog Stats

  • 810.389 hits

ARCHIVIO

5 Maggio 2018: 200° KARL MARX

Karl Marx

I dieci giorni che sconvolsero il mondo

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: