America, Asia, Confessioni Audit Eterodossie Satire, CRISIS, Diritti sociali diritti umani, Europa, Geopolitica Conflitti Pace, Italia, Politica

Siria e Toscana: cosa c’è in Palio.

letta-g20-mano sul cuoredi Francesco Rombaldi
Quel gran genio del nostro giovane statista Presidente del Consiglio ha sottoscritto la nota USA di condanna di Assad “per aver usato i gas“. Mettendo tra l’altro in difficoltà la Ministra degli Esteri Bonino che ha espresso fino ad oggi (e contiamo che perseveri) una posizione molto più oculata.

Chi glielo avrà assicurato al giovane statista pisano che i gas li ha utilizzati Assad ? Certamente, il leader globale del Partito Democratico, Obama, e il leader continentale del Socialismo Europeo, Hollande, con tanto di supporto dei servizi segreti  americano, inglese, francese e israeliano: di fronte a tutto questo spiegamento di garanzie tecniche, morali ed ideali, cosa si può obiettare ? Nulla. Anche se la Del Ponte sta ripetendo da mesi che il gas è nelle disponibilità dei ribelli, (forniture arabe e inglesi). Ma la decisa signora svizzera servì a suo tempo solo per risolvere la spinosa questione dell’ultimo presidente iugoslavo Milosevich il quale perì in galera, mentre si accingeva a citare in processo Clinton ed altri illustri personaggi.

Peraltro, a scanso di equivoci, il giovane statista, sorpreso dalle telecamere russe, a San Pietroburgo aveva messo la mano sul cuore a mò di riconferma di assoluta fedeltà all’elite globale (di cui è membro riconosciuto), di fronte ai coetanei Cameron e Obama: siamo con voi, non vi preoccupate, lo giuro; giocheremo assieme.

Il giovane statista sul quale in molti ripongono il futuro dell’Italia, frequentatore assiduo di Trilaterale e Bilderberg, (e en passant del PD, che ne doveva diventarne una succursale) è per l’appunto una garanzia. Di equilibrio instabile, ma certo.

E una garanzia per tutti è il fatto che proprio i democratici e i socialisti dell’Occidente siano pronti a scagliare i loro dardi contro il terrorista Assad e la insopportabile architettura multinazionale e multireligiosa che abita da millenni, in pace, la Siria, colpevole di aver conservato, tra le varie forme storiche del Dio monoteista, anche l’Aramaico, la lingua di Cristo.

L’ ennesima guerra umanitaria contro il gas (inaugurato dagli italiani all’inizio del ‘900 in Africa), intende superare una volta per sempre l’arretratezza tecnologica dei paesi canaglia: da tempo sono sul mercato altri prodotti ben più avanzati, come le bombe a grappolo (Iraq e Gaza), il fosforo bianco (Falluija e Gaza), uranio impoverito (ex Jugoslavia, Iraq, Gaza).

La modernità dell’occidente è dimostrata anche dal fatto che altri articoli, come il napalm o l’agente Orange, di produzione Monsanto, siano stati (per il momento) messi al bando, dopo aver infestato il sud-est asiatico e modificato geneticamente milioni di vietnamiti e cambogiani.

Invece i medio-orientali continuano a menarla con sarin e magari con l’antrace. Ciò è davvero insopportabile.

La Tv Russa informa oggi che Obama sta facendo spostare le sue ogive nucleari sulla costa est degli Stati Uniti. Il Premio Nobel per la pace a scanso di equivoci, mette in mostra le antiche bombe di quasi 70 anni fa, all’uopo perfezionate e corrette, di modo che il tragitto sia più rapido.

Sull’uso di tali ordigni, tanto per non commettere errori politici irreparabili, non sono state tracciate linee rosse. Peraltro, la loro purezza è di dominio globale e nessun improbabile video su You Tube potrebbe metterla in discussione.

Al G-20, Germania, Olanda, Russia, Cina, Brasile, Argentina, India, Indonesia, Sud Africa, Spagna (e Italia, con l’altra giacca di servizio), hanno manifestato il proprio aspro dissenso, tanto più dopo decenni di menzogne globali e di un’altra guerra di aggressione che recentemente ha spodestato Gheddafi e reso la Libia un terreno controllato dai tagliagole sostenuti da Francia, Usa, Gran Bretagna, Arabia Saudita e Quatar.

Tutto è pronto. Come si articolerà, se la cosa -come tutto lascia prevedere- si fa seria, il pensiero e l’azione del giovane statista cattolico e del PD giano-forme, in presenza di tante piste di decollo, porti, comandi e depositi nucleari Usa e Nato nel paese ?

C’è da sperare che Andreotti o Craxi, dai loro infausti e forse immeritati ripostigli, gli portino consiglio. Anche perchè, non si deve dimenticare, che prima della catastrofe c’è da svolgere un importante Congresso atteso dall’umanità nostrana, in particolare dalle contrade della Toscana (colonizzata ormai in buona parte dalle grandi famiglie anglosassoni insediatesi nel Chianti, le quali partecipano volentieri al Palio): quello del PD.

Se le cose si mettono per il verso giusto, non è improbabile la presenza di qualche loro esponente. Se dovesse volgere al peggio sarà davvero un bel casino.

 

Discussione

Non c'è ancora nessun commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

DOPO COVID-19

Sostieni CAMBIAILMONDO

Dai un contributo (anche piccolo !) a CAMBIAILMONDO

Per donare vai su www.filef.info e clicca sull'icona "DONATE" nella colonna a destra in alto. La pagina Paypal è: filefit@gmail.com

Inserisci la tua e-mail e clicca sul pulsante Cambiailmondo per ricevere le news

Unisciti ad altri 1.703 follower

Blog Stats

  • 1.198.745 hits

ARCHIVIO

LINK consigliati

 
 
 
 
 
 
 
 

cambiailmondo2012@gmail.com

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: