Annunci
archivi

Giorgio Napolitano

Questo tag è associato a 8 articoli.

Emergenza umanitaria: le “naturali conseguenze” di Giorgio Napolitano

napolitano-gheddafiIl Presidente emerito Giorgio Napolitano, le cui espressioni di parte e unilaterali a cui abbiamo assistito nel suo novennato e la cui purissima assenza di autocritica verificabile anche in questi giorni lo denota come esempio paradigmatico da evitare (per gli attuali e per i posteri), interrogato, nel 2011, sulla legittimità costituzionale dei bombardamenti in Libia, ebbe ad affermare  che si trattava di “naturali conseguenze delle opzioni fatte a livello internazionale (ONU), dopo la scelta dell’istituzione della no-fly zone”. Continua a leggere

Annunci

LIBIA: Gli incendiari gridano al fuoco

map_of_libyadi Manlio Dinucci

La guerra che divampa in Libia miete sempre più vittime non solo sulla terra ma sul mare: molti dei disperati, che tentano la traversata del Mediterraneo, annegano. «Da sotto il mare ci chiedono dove sia finita la nostra umanità», scrive Pier Luigi Bersani. Continua a leggere

Riforme costituzionali e cancellazione della circoscrizione estero

di Rodolfo Ricci *
Nell’ennesimo giro di valzer delle crisi politiche italiane, anche stavolta, al passaggio dalla cosiddetta seconda alla terza Repubblica, esce fuori dal cilindro la “necessità improcrastinabile” delle riforme istituzionali. Le riforme istituzionali, cioè la revisione più o meno ampia della Carta costituzionale, fu tentata in ripetute occasioni con scarso successo; e per certi aspetti, fortunatamente, dico io; ricordiamo la proposta “federalista” di spaccatura del paese che avevano in mente la Lega e Forza Italia e ricordiamo come finì la Bicamerale con presidenza D’Alema, nel 1997. Riforme o non riforme i processi vanno avanti e riducono, nel concreto, la costituzione a brandelli. Continua a leggere

Consiglio supremo di difesa presieduto da Napolitano: il Parlamento non conta

napolitano-elmetto“Il Parlamento non può porre veti al governo sull’adozione di provvedimenti riguardanti l’ammodernamento delle forze armate. Questa, in sintesi, la sostanza di un comunicato diffuso al termine della riunione del Consiglio Supremo di Difesa, tenutasi oggi al Quirinale e presieduta dal capo dello Stato, Giorgio Napolitano.  Apparentemente generica e un po’ sibillina, la nota scaturisce in realtà da una specifica vicenda e da un passaggio parlamentare altrettanto preciso: gli F35 e la mozione di maggioranza, approvata lo scorso 26 giugno, Continua a leggere

Opposizione alla monarchia elettiva

cremaschidi Giorgio Cremaschi
Quando un Presidente della Repubblica che dura sette anni viene rieletto per altri sette, siamo in un sistema più simile all’antica monarchia elettiva polacca che a quello delineato dalla nostra Costituzione. Continua a leggere

PERCHÉ IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA, A MIO PARERE, NON HA RAGIONE NEL CONFLITTO COI MAGISTRATI DI PALERMO

di Karl G Zanetta
Il conflitto di attribuzioni sollevato dal Presidente della Repubblica nei confronti dei magistrati di Palermo che lo avevano indirettamente intercettato al telefono colloquiando con l’ex Vice Presidente del CSM, Nicola Mancino, indagato per la questione della c.d. trattativa Stato-Mafia, ha fatto scattare varie polemiche. Tra queste, quella di Di Pietro secondo cui il Presidente, così facendo, voleva opporsi all’accertamento della verità. E poi quella di Scalfari, ad avviso del quale il Presidente della Repubblica sarebbe, per petizione di principio, insuscettibile di indagine godendo egli di una sorta di immunità assoluta. Continua a leggere

Un Comitato di Liberazione Nazionale dalla tirannia del pensiero unico

di Ugo Mattei
Siamo a qualche mese dall’attacco internazionale al debito pubblico italiano (stabile da molti anni), la risposta alla propria messa in scacco dalla primavera referendaria italiana. Vale la pena soffermarsi a riflettere sullo stato del conflitto fra diverse visioni del mondo simbolicamente rappresentato nella campagna di giugno. La riflessione ha valenza costituzionale perché la partita in corso coinvolge lo stesso patto fondante la nostra Repubblica democratica fondata sul lavoro. Continua a leggere

Dubbi sulla salute giuridica di Giorgio Napolitano

President of Italy Giorgio Napolitano. Italian...di Rodolfo Ricci
E’ difficile comprendere il comportamento del Presidente della Repubblica Italiana, Giorgio Napolitano. “La figura del Presidente non si attacca mai, perché rappresenta l’unità della Nazione”: questo si insegnava nelle scuole della politica della prima Repubblica. Continua a leggere

Annunci

ARCHIVIO

Sostieni CAMBIAILMONDO

Dai un contributo (anche piccolo !) a CAMBIAILMONDO

Per donare vai su www.filef.info e clicca sull'icona "DONATE" nella colonna a destra in alto. La pagina Paypal è: filefit@gmail.com

Inserisci la tua e-mail e clicca sul pulsante Cambiailmondo per ricevere le news

Segui assieme ad altri 1.556 follower

Blog Stats

  • 890.662 hits

LINK consigliati

 
 
 
 
 
 
 
 

cambiailmondo2012@gmail.com

Annunci